Walà, l’app che ci ha svoltato un lungo pomeriggio in ufficio

 

Siete curiosi di sapere come si sono trovate le persone che hanno utilizzato Walà? Leggete il post di “Conosco un posto” e scoprite come lei e i suoi colleghi di redazione hanno usato l’app e cosa il runner Micheal ha consegnato  loro! 

 

 

 

 

 

Era un venerdì pomeriggio di fine novembre, uno di quei giorni lavorativi che sembrano non finire mai. E la fame? Arriva sempre nei momenti meno opportuni. Io e i miei colleghi di redazione ci guardiamo e, dato le temperature super clementi di questo inverno, ci chiediamo più o meno in sincronia: “Perché non scendiamo a prendere del gelato?”.

 

 

Realizziamo, però, di non avere una buona gelateria nei paraggi e decidiamo così di farcelo arrivare direttamente alla scrivania, per accompagnarci nelle ultime ore lavorative. Per la consegna, ci affidiamo per la prima volta a Walà, la nuova app che permette di ricevere a domicilio quel di cui abbiamo bisogno, dall’acqua alle medicine fino al pranzo.

 

 

A differenza delle altre applicazioni di questo tipo, Walà è una “delivery community app”. Cosa significa? Che a effettuare le consegne sono, potenzialmente, i vostri vicini di casa: utenti privati che mettono a disposizione il loro tempo libero in cambio di una mancia.

 

 

Inseriamo all’interno della app l’ordine del gelato e dettagliamo il più possibile: il tipo di vaschetta che desideriamo, i gusti, e la gelateria che preferiamo. In pochi minuti, a prendere il nostro ordine in carica è Micheal, uno dei runner disponibili in zona.

 

 

Grazie alla chat interna alla app, gli scriviamo per dargli un’idea del costo della vaschetta di gelato (il runner anticipa i soldi delle commissioni) e specifichiamo che desideriamo pagare in contanti la consegna; l’interfaccia è molto agile e permette di comunicare con il runner in tempo reale: con lui, volendo, ci si può anche scambiare foto relative al prodotto! E poi… cominciamo ad aspettare il nostro gelato, monitorando con ansia gli spostamenti di Michael sempre direttamente dall’app.

 

 

Il gelato, fortunatamente, arriva prima del previsto: Michael si fa trovare in una ventina di minuti davanti alla nostra porta, accompagnato dalla tanto desiderata vaschetta di gelato. Gli paghiamo il costo della consegna, insieme alla mancia concordata prima della sua partenza, pari a 4,5 euro. Una cifra onesta, e ancora più sostenibile se divisa tra più persone, come nel nostro caso!

 

 

Tutto è pratico e veloce, Michael molto cordiale, e alla fine ci arriva direttamente via mail anche una ritenuta d’acconto relativa alla sua prestazione.

 

 

In definitiva, siamo rimasti davvero soddisfatti sia delle tempistiche che delle modalità di comunicazione: Walà ci è parsa un modo molto semplice per aiutarsi l’un l’altro, che promette di risolverci tanti problemi.

 

 

Sicuramente la utilizzeremo ancora per farci recapitare altri prodotti di cui potremmo avere bisogno in futuro, compresi dolci, piatti veri e propri e regali! Insomma, se anche voi avete poco tempo a disposizione per le vostre commissioni, Walà è un’ottima alternativa.

 

 

Qualche idea? Affidatevi a Walà se prima di una cena con gli amici vi rendete conto che manca del vino, o fate andare un rider Walà al vostro posto in farmacia se siete a casa malati. E ancora, se riuscire a cucinare qualcosa in certi casi diventa un’utopia, non abbiate paura di andare a letto senza cena!

 

 

 

di Redazione “Conosco un posto”